ricette della tradizione Italiana e Internazionale

Spezzatino di manzo ( ricetta Lombarda )

Collage58-004

Ricetta della tradizione Lombarda , io l’ho fatto un po a modo mio
ma quella che faceva la mia povera suocera( Lombarda pura ) era veramente particolare

Ingredienti

600 g di bocconcini di manzo
q.b d’olio d’oliva
mezza cipolla
una vaschetta di pancetta dolce ( 100 g )
2 cucchiai di passata di pomodoro
sale
5 patate

Procedimento

  1.  in una pentola fare rosolare leggermente la cipolla tritata
  2.  unire la pancetta e rosolare fino a che il grasso si scioglie
  3. unire la carne ,mescolare il tutto e cuocere fino a che si rosola un po con il resto degli ingredienti
  4. aggiungere la passata, un bicchiere colmo d’acqua e cuocere con il coperchio  per 1 ora se serve unire ancora acqua   ( la carne deve diventare tenera ,fare la prova con una forchetta )
  5. unire  le patate pelate e tagliare a tocchetti , cuocere fino a che le patate sono a metà cottura con il coperchio
  6. togliere il coperchio e continuare la cottura a fuoco alto per fare restringere il sughetto se fosse troppo liquido
  7.  fate questo passaggio se lo preferite asciutto , a piacere si può lasciare con un po di brodetto
Annunci

Cudduraci Tipico dolce Pasquale Calabrese

da fare8

Collage57-002
un dolce della tradizione Calabrese per il periodo Pasquale
io li ho visto fare da quando ho memoria da mia nonna e mia madre
si preparavano pochi giorni prima di pasqua per poi mangiarli alla pasquetta che si trascorreva in campagna con tutta la famiglia !! fino a poco tempo fa li faceva la mia mamma ,ma quest’anno ho voluto provare io ,alleggerendoli un po da zucchero e grassi !! oncora oggi nei paesini della Calabria li fanno con la ricetta originale ,usando farina di granoturco e adolciti con miele di fichi o mosto cotto e usano lo strutto che fanno loro con le parte grasse del maiale
per noi bimbe  venivano fatto le bamboline di biscotti con uovo

IMG_7500

Ingredienti

500 g di farina
3 uova
120 g di zucchero semolato
80  g di burro
1 bustina di lievito
la buccia grattugiata di un limone
3 cucchiai di latte
un cucchiaio d’olio d’oliva

decorazione

uova ben lavate,
codette colorate di zucchero
un uovo sbattuto
q.b chiodi di garofano

Procedimento

Versare la farina a fontana sul piano da lavoro , mettere le uova , il burro fuso ,l’olio
la buccia del limone grattata ,la bustina di lievito
iniziare a lavorare con le punte delle dita e fare le briciole di frolla
unire il latte e iniziare a impastare ( se serve usare più latte o viceversa farina)
lavorare fino a che diventa un impasto compatto e morbido
spolverizzare il piano da lavoro con della farina e iniziare a fare i cudduraci

fare le forma che si desiderano !!
come fare  i cestini !! stendere un pezzetto d’impasto con il mattarello alto mezzo centimetro
ritagliare un cerchio della grandezza di un uovo , con dei filoncini di frolla attorcigliate fare i bordi ,mettere al centro l’uovo ben lavato e decorare l’uovo con dei filoncini intrecciati a modo di croce ,spennellare con l’uovo sbattuto e decorare con le codette colorate
come fare i biscotti ad esse !! fare dei filoncini e attorcigliare su se stessi prima a destra e poi a sinistra

fare delle coroncine , stendere il resto dell’impasto alta mezzo centimetro e con i stampini in tema Pasquali  ( a forma di  uovo ,colombe, coniglietto campanella ecc )
per fare gli occhietti dei coniglietti e colombine usare i chiodi di garofano
spennellare tutti i biscotti con l’uovo e decorare con le codette colorate di zucchero
adagiare su una teglia foderata con carta forno ,
Infornate in forno preriscaldato ( ventilato) 180* per 15 minuti appena prendono un bel colore dorate sono pronti

 

Polenta taragna e costine

img_6659
oggi un piatto classico della tradizione  Lombarda
esattamente nella provincia di Sondrio !! era  sostanzialmente un piatto povero dei contadini  lombardi


ho comprato questa nuova polenta istantanea senza glutine

  • Ingredienti
  • 500 g  gr. di farina di grano saraceno.( istantanea o quella classica )
    100 g di fontina (  nella polenta originale ci vuole il casera )
    Sale grosso
    2 litri d’acqua
  • 1 chilo di costine di maiale
    1 bottiglia di  passato di pomodoro
    un trito di  1 carota ,mezza cipolla del sedano
    un filo olio extravergine di oliva
    sale
  • Procedimento
  • in una casseruola versare 1 cucchiaio d’olio rosolare pochi minuti le costine e poi  le verdure tritate finemente fino a che si ammorbidiscono
    ( io le costine le faccio sbollentare 15 minuti per sgrassarle )
    unire la passata ,salare !!
    cuocere con il coperchio girandole ogni tanto e unendo acqua se serve per 2 ore
    fare ristringere il sugo al punto giusto
  • preparare la polenta

leggendo l’istruzione sulla busta !! sia sulla polenta istantanea o la classica !!
5 minuti prima di terminare la cottura unire il formaggio a pezzi e girare fino a che si scioglie
impiattare la polenta con le costine
!! è ottima con le polpette al sugo ,con salsiccia
1383609_598482196876412_461604830_n.jpg

Nelle giornate fredde del nord  per combattere il freddo l’ideale è un bel piatto caldo di   polenta uncia ( unta) fatta  semplicemente con tanti tipi di formaggi  e burro
( super calorica )

Fudge al cioccolato e nocciole

momentanea59-010

ho cercato un po di informazione sul web su questo dolcetto
è d’origine del Regno Unito e degli Stati Uniti.
Può essere fatto in molte versione !! con noci ,mandorle e qualsiasi gusto di cioccolato e fichi e albiccocche secche
io ho scelto le nocciole !! pochi ingredienti e facile da fare

img_6529

Ingredienti

1 tavoletta di cioccolato fondente
1 tavoletta di cioccolato al latte
mezzo tubetto da 170 g di latte Condensato  Nestlè
una noce di burro
60 g di nocciole pelate e tostate

  • in una ciotola versare il latte condensato, il cioccolato fondente
    e quello al  latte spezzettati ,
  • sciogliere  a bagnomaria
  • togliere dal fuoco unire il burro ,fare intiepidire versare le nocciole
  • girare il composto con un cucchiaio di legno ,ungere leggermente una teglia rettangolare  !! per queste dose una di  18 x 13 !! con un foglio di carta da cucina unta con olio di mais  )
  • versare il composto nella teglia ,livellare con una spatola, far raffreddare in frigo per 1  ora  e mezza
  • trascorso il tempo scaldare sulla fiamma del fornello pochissimi secondi  il fondo della teglia in modo di potere togliere la mattonella di cioccolato  senza fatica metterla sul tagliere  e tagliare a cubotti  cercando di farli tutti uguali  !! anche se non vengono perfetti sono buoni lo stesso  

momentanea59-008

si conservano per parecchi giorni in una scodella con coperchio a chiusura ermetica ( ma vi assicuro che finiranno subito , da me sono spariti in giro di un ora ( troppo buoni )

Pasta a confetti (Pasta ‘e cumpett’)

1486935_628290433895588_2105503464_n

dolce tipico calabrese natalizio nel (Cosentino)
,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
ingredienti

250 g farina
3 uova
mezza bustina di lievito x dolci
p.di sale
3 cucchiai d’olio d’oliva
olio per friggere
q,b zucchero a velo
1 cucchiaino di cannella
300 g di miele millefiori
q,b di codette di zucchero colorati

1459941_628291690562129_1152510524_n

procedimento

sul piano da lavoro
lavorare la farina ,le uova,il p. di sale
il lievito,l’olio,
fino a che diventa un impasto elastico ed omogeneo,( unire un po d’acqua o un po di farina
se serve)
fare riposare 1/2 oretta
dividere l’impasto a pezzetti
e sul piano da lavoro infarinato
fare dei filoncini grossi come un grissino
e tagliare dei piccoli pezzi grande come ceci
non di più ,
nel cottura aumentano di volume per il lievito
friggere in abbondante olio per frittura a temperatura giusta (per essere sicuri mettere un pezzetto di impasto nel olio appena si inizia a dorare la temperatura è giusta )
fare dorare da tutti i lati

(altro…)

tronchetto di Natale ( con crema al mascarpone )

Buche de Noel
dolce tradizionale francese

 tronchetto di Natale ( con crema al mascarpone )

dose per la base
3 uova
100 g di zucchero
120 g amido di mais
p.sale
una punta di cucchiaino di lievito

crema al mascarpone

1 uovo ( pastorizzato)
400 g di mascarpone
250 g di panna da montare
4 cucchiai di gocce di cioccolato fondente

crema per la copertura

250g di panna da montare
2 tavolette di cioccolato spezzettato il gusto a piacere

bagna

q.b d’acqua e zucchero

iniziamo (procedimento)

dopo aver pastorizzato l’uovo
montarlo con lo zucchero
unire l’amido di mais
il lievito
foderare una teglia rettangolare con carta forno ( per la misura regolatevi deve venire un biscotto basso) versare l’impasto e livellare bene
infornare nella parte più bassa del forno
180* x 15 mn ( deve dorarsi appena )
bagnare un foglio di carta forno
strizzarlo e stenderlo bene sul piano da lavoro
appena il biscotto è pronto
e intiepidito adagiarlo sul foglio di carta
arrotolare e chiudere a modo di caramella
e fare riposare in frigo
il tempo di montare la panna

crema al mascarpone

montare la panna ben ferma
ina ciotola mettere il mascarpone l’uovo e
mescolare con una frusta unire la panna montata le gocce di cioccolato
con un cucchiaio di legno mescolare dal’alto in basso fino a che tutto si è amalgamato
tenere in frigo per mezz’ora

crema esterna

in un pentolino fare scaldare la panna
unire il cioccolato a pezzetti
rimettere sul fuoco fino a che si sia sciolto
questa crema vi
consiglio di farla la sera prima metterla nel frigo cosi diventa bella soda
( io l’ho fatta raffreddare e messa con il pentolino nel freezer x 1 ora fino a che diventa più soda della nutella

assemblaggio del tronchetto

srotolare il biscotto ( non importa se si rompe un po dopo viene ricoperta con la crema )
bagnare con la bagna d’acqua e zucchero
spalmare la crema al mascarpone
arrotolare nuovamente
tagliare un pezzetto di spiego( per creare il ceppo)
ricoprire completamente con la crema al cioccolato
sui i lati mettere un po di panna tenuta da parte e un po di crema al cioccolato per fare i cerchi del ceppo
con i rebbi di una forchetta creare le venature sulla crema al cioccolato
decorare a piacere

tortilla de patatas ( frittata di patate )

La tortilla de patatas (frittata di patate )Si tratta di una delle pietanze più classiche della cucina spagnola ( con ingredienti semplici e poveri )

 

dose pe una tortillaa piccola

2 patate
una cipolla (io ho usato quella di tropea )
2 uova
olio d’oliva
sale

pelare le patate e tagliare a fette sottile
lasciare in acqua fredda
tagliare la cipolla a striscioline

in una padella rosolare le patate con 2 cucchiai di olio d’oliva
appena sono un po rosolate e morbide unire la cipolla ,salare
coprire con un coperchio e fare appassire
appena cotti versare in un colino in modo che scolano dall’olio in eccesso
sbattere le uova salare appena unire le patate e cipolla
amalgamare bene

scaldare un filo d’olio in un’altra padella
versare il tutto fare dorare per 5 minuti
nel frattempo che cuoce con un cucchiaio di legno rimboccare i lati tutt’intorno all’interno
in modo di dargli una forma rotonda
girare con un piatto e fare cuocere l’altro lato sempre sistemando i bordi
giratela più di una volta fino a che diventa dorata e bella rotonda
servire subito a fette
buonissima anche fredda

ottima tagliata a quadrotti e servita con l’aperitivo

Pardulas ( dolce sardo )

frolla
500 g di farina 0
un pizzico sale
50 g di strutto ( o burro o margarina )
q.b d’acqua
procedimento

mettere la farina a fontana
salare
unire lo strutto
poco alla volta
l’acqua abbastanza per fare un’ impasto
liscio e omogeneo
fare un panetto e fare riposare
ripieno

400 g di ricotta (nella ricetta originale e di pecora )
150 g di zucchero
2 uova
la buccia di un limone grattuggiato
una noce di burro fuso
1 bustina di zafferano
1 cucchiaio di farina 0
procedimento
sciacciare la ricotta con una forchetta
unire lo zucchero
le uova
il burro fuso
il zafferano setacciato
la buccia del limone grattata
la farina
amalgamare il tutto fino a che diventa una crema
soda ma non troppo
se fosse troppo morbida
unire ancora un po di farina
fare riposare in frigo
confezione delle Pardulas

stendere la frolla sottile con un mattarello
con un bicchiere ( la misura a piacere )
fare dei cerchi
iniziare a mettere il ripieno
al centro dei dischetti con un cucchiaino
non riempire troppo ,,lasciare liberi un po i bordi
con pazienza molta pazienza
spero di farvi capire ,,,,,
una volta messo la ricotta
iniziare a sollevare la pasta dei bordi e con le dita
pizzicarli formando una stella (il numero delle punte a piacere )
fare in modo che la ricotta non fuori esce
infornare in forno già caldo
170* x 30 mn .appena di dorano le punte
controllate sempre la cottura
dopo raffreddate decorare con zucchero a velo
io meta li ho spennellate con un po di miele
e decorate con codette colorate8412_508220925902540_329587959_n

“biscotìn de Próst”

Una specialita’ inimitabile della bellissima e amata Valtellina Prosto ( SONDRIO )

250 g di farina
120 g di zucchero a velo
( si può frullare con il robot lo zucchero semolato molto fine )
200 g burro freddo ( di alta qualità )
qualche gocce d’acqua fredda

procedimento

sul piano da lavoro
mettere a fontana la farina ,lo zucchero
il burro a pezzetti
iniziare a lavorare con le dita
fino che diventa granuloso l’impasto
( il burro deve assorbire tutta la farina )
aggiungere l’acqua
impastare un bel pò
l’impasto deve risultare liscio e omogeneo
fare dei filoni di 5 cm di circonferenza
avvolgere nella pellicola
fare riposare in frigo per 3 ore
( io preferisco una notte )
trascorso il tempo
tagliare i cilindri a fette di 2 cm
adagiare su la teglia foderata con carta forno
distanziate tra loro
infornare in forno preriscaldato ( statico )
170 *x 15 mn
fare raffreddare e conservare in scatole di latta971584_624352527622712_91655367_n

chiffon cahe ciambella americana

 CHIFFON CAHE CIAMBELLA AMERICANA

250 g di farina
180 g zucchero a velo
4 uova
200 ml d’acqua
100 ml olio di semi
1 bustina di lievito x dolci
1 b di cremor tartaro
la buccia di un arancio
2 cucchiai di succo d’arancio
p.sale

procedimento

in una ciotola
sbattere i tuorli d’uovo con l’acqua,l’olio
il succo d’arancio
unire un po alla volta la farina ,il lievito il p.di sale la buccia d’arancio
lavorare fino a che diventa omogeneo
sbattere gli albumi con la bustina cremor tartaro unire al composto e mescolare dal basso verso l’alto
versare in una teglia a forma di ciambella alta
( io ho usato una teglia alta normale )
imburrata e leggermente infarinata
infornare in forno preriscaldato ( statico )
nel ripiano più basso
180* x 40 mn
la particolarità di questo dolce
è che appena cotto capovolgere la teglia
con il dolce dentro
sotto sopra su una graticola
per aumentare la morbidezza
e lasciarlo raffreddare
è un trucchetto dato da una americana doc
( mia cugina )
a piacere spolverizzare con zucchero a velo
io lo decorato con glassa
fatta con un albume q.b di zucchero a velo e qualche gocce di succo d’arancio
queste sono le mie dose
ho modificato un po la ricetta originale