secondi

Baccalà con olive e capperi

pizap (8)

Ingredienti ( per due persone )  per più persone
aumentare le dose)

5 pezzi baccalà già ammollato
1 cipolla
q.b di capperi dissalati
sale
q,b olio extravergine di oliva
q.b di olive nere denocciolate

Procedimento

In una padella fare leggermente soffriggere la cipolla tritata ,unire un po d’acqua e   fare appassire con il coperchio
unire il baccalà  , cuocere sempre  coperto  per 30 minuti
se serve unire ancora un po d’acqua
unire le olive  , i capperi e  aggiustare di sale ,  continuare la cottura  senza coperchio
fino a fare ristringere il sughetto

 

Annunci

Baccalà infarinato e fritto

pizap (13)

Il baccalà è lo stoccafisso non sono altro  che merluzzo , di prima qualità
il primo viene sottoposto a salatura e lo stoccafisso solo essiccato
fanno parte entrambi della cucina popolare Italiana da sempre !! ci sono moltissime ricetta da fare per consumarlo !! penso che ognuno di noi ha una ricetta di famiglia scritta su un foglio di carta ormai ingiallito dal tempo è meraviglioso quando si trasmettono le ricette!! questa ricetta è cosi semplice che più di una ricetta è un dolcissimo ricordo !! ogni volta che lo faccio mi vengono in mente le meravigliose vigilie dei Natale passati !! sono di origine Calabrese e il baccalà la vigilia viene fatto in tutte le famiglie !!a casa mia mamma non lo faceva mai mancare soprattuto fritto !! era l’ingredienti principale ,insieme ai broccoli e i cavolfiori

pizap (15)

Ingredienti

Baccalà  Baccalà dissalato
farina 00
un pizzico di sale
acqua
q.b olio di semi di arachidi

Procedimento

Togliere con le mani il primo sale , tagliare a pezzi , mettere in una bacinella piena d’acqua fredda ,lasciare in ammollo 2 giorni cambiando l’acqua un paio di volte al giorno !! io per sapere se è completamente dissalato ne assaggio un pezzettino ,se serve continuare a tenerlo in ammollo un giorno in più !!
Dopo di che lavarlo sotto l’acqua corrente!! tagliare i pezzi a bocconcini ,togliere la pelle  controllare se ci sono le spine e toglierli, asciugare bene con della carta da cucina infarinare ,mettere in un scolapasta e scuotere per togliere la farina in eccesso
Portare alla temperatura giusta l’olio in una pentola (deve essere abbondante)
iniziare a friggere i bocconcini di baccalà, girandoli spesso in modo che si dorano in entrambi i lati ,fare assorbire l’olio in eccesso su carta ! salare leggermente
Servire con delle  verdure cotte , condite con olio extravergine e succo di limone

 

Peperoni Melanzane con salsiccia

pizap8

Ingredienti

q.b di salsiccia (lugànega) io ho usato salsiccia di tacchino
2 peperone
1  melanzane media
q,b d’aceto balsamico
q.b olio extravergine
sale
2  pomodori perini
100 g di olive nere denocciolate   

Procedimento

Lavare la melanzana   i peperoni e i pomodori ( togliere i semi interni dei peperoni )
tagliare le verdure a tocchetti , fare saltare in una padella con olio extravergine appena si è rosolato la verdura
bagnare con un goccio d’aceto balsamico ,mescolare e continuare la cottura fino a che si asciuga il liquido con l’aceto ,unire la salsiccia ,cuocere  fino a fare rosolare la salsiccia


salare , unire le olive ,coprire con il coperchio e cuocere per circa  30 minuti , girandole spesso ,se serve unire un po d’acqua da fare evaporare 5 minuti prima di finire la cottura con fiamma alta  , mettere su un piatto da portata e servire

Buon appetito

Rotolo di frittata al forno

pizap (15)ks

Anche questa è una ricetta salva cena !! molto buona e ottima anche per fare mangiare le uova ai bimbi !! è poca unta ,visto che è cotta in forno !! può essere anche una ricetta svuota frigo !! con resti di salumi ,verdure e ogni tipo di formaggi  !! e tanta fantasia !!

Ingredienti ( per 3 persone )

4  uova
2 cucchiai grana grattugiato
100 g   prosciutto cotto a dadini (1 confezione)
qualche fetta di scamorza bianca ( o una mozzarella )
Sale
3 foglie di basilico fresco
q.b olio extravergine d’oliva

Procedimento

pizap (15)12

In una scodella rompere le uova ,unire il grana ,il basilico spezzettato con le mani,salare  mescolare il tutto

pizap (15)k

Versare in  una teglia rettangolare d’alluminio ( deve venire una frittata bassa) un goccio d’olio e con questo ungere  tutta la teglia anche i bordi  ,con un foglio di carta da cucina

pizap (15)o

Infornare in forno preriscaldato a 180*( ventilato) fino a che le uova iniziano a rapprendersi
togliere dal forno ,mettere sopra il prosciutto , le fette di scamorza
rinfornare per pochi minuti , fino a che il formaggio si sia sciolto un po
!! in questo modo   non si farà fatica a girare il rotolo!!
dopodiché iniziare a girare la frittata nella stessa teglia  per fare un bel rotolo

pizap (15)d

Fermare la chiusura con stecchini lunghi
rimettere in forno  per  5 minuti per fare sciogliere del tutto  il formaggio
aspettare un po prima di tagliare a fette  , servire con un contorno a vostro piacere

Pollo alla cacciatora

pizap (18)a

Il pollo alla cacciatora è un piatto della tradizione Toscana , anche se  è presente anche in  altre  regioni  d’Italia con moltissime variante , questo piatto è molto legato soprattutto alla tradizione contadina !!!

Ingredienti

1 chilo di pollo a pezzi  ( io ho usato cosce e sovracosce   )
1 scatola  di pomodorini di collina
q,b di  trito di verdure  ( carote sedano cipolla )
mezza cipolla tagliata grossolanamente
q.b olio extravergine d’oliva
q,b di prezzemolo
sale
pepe

pizap (18)1

Fare soffriggere a fiamma bassa il trito e la cipolla tagliata a pezzetti

pizap (18)2

unire i pezzi di pollo e fare rosolare da entrambi i lati ,versare un bicchiere d’acqua, il prezzemolo tritato , salare, pepare ,  cuocere con il coperchio   a fuoco basso 25 minuti

pizap (18)3

trascorso il tempo scolare i pomodorini dal loro liquido e unire al pollo
cuocere altri 20 minuti con il coperchio ,senza coprire tutta la padella, girare ogni tanto il pollo, fare   restringere un sugo al punto giusto
servire con verdure , purè ,   da buona lombarda anche un buona polenta
lasciando il sugo più liquido

pizap (18)5

Frittata con ricotta @

pizap (2)6

Una ricetta molto gustosa ,veloce,  economica,  si può dire ricette salva cena
da provare !!!

Ingredienti ( per tre porzioni )

pizap (2)1

4 uova
una confezione di prosciutto cotto a dadini
qualche foglie di menta fresca ( in questo periodo inizia a invadere tutto il giardino )
sale
olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio di grana grattato
100 g di ricotta vaccina ( io ho usato quella nella fuscella è più granulosa)

Procedimento

Sbattere le uova con una forchetta in una ciotola ,unire il prosciutto,la menta spezzettata con le mani ,il grana , salare , la ricotta a cucchiaiate ( non schiacciare )

Amalgamare bene il tutto , in una padella versare un filo d’olio , fare girare la padella  con il  manico ,in modo di fare aderire l’olio anche su i bordi ,mettere sul fuoco a fiamma bassa e scaldarlo un po ,versare l’impasto della frittata ,mettere un coperchio e fare cuocere  5 minuti( in questo modo si dora il fondo e cuoce bene il centro , scuotere ogni tanto la padella per non fare attaccare il fondo , girare con lo stesso coperchio e continuare ancora 5 minuti senza coperchio ( fino a che si dora da entrambi i lati)
tagliare le porzioni , servire con una insalatina di stagione
o insalata di pomodori

Frittatina di scarola

pizap (16)A

Un secondo ideale ,per chi ama quel leggero sapore amarognolo della scarola

Ingredienti ( per 2 persone )

pizap (16)1

Mezza scarola
3 uova
2 cucchiai di grana grattato
q,b d’olio extravergine
1 spicchio d’aglio
sale
50 g di formaggio ( asiago )

Procedimento

Pulire la scarola e tagliare a pezzetti , lasciarli in acqua nella scodella
in una padella fare soffriggere l’aglio , versare la scarola gocciolante
mescolare ,togliere l’aglio ,mettere il coperchio e fare cuocere fino a che diventa morbida e asciutta dalla suo liquido

in una ciotola sbattere le uova ,salare , unire il grana ,il formaggio a pezzettini e versare sopra la scarola , scuotere il manico della padella in modo che l’uovo si distribuisce uniformemente
coprire con il coperchio e cuocere fino a che si dora ,girare la frittata e cuocere il secondo lato